Crea sito

Archive for giugno 29, 2015

Giovedì 2 luglio parte la rassegna musicale Lava Project Live.

locandina
Giovedì 2 luglio parte la rassegna musicale Lava Project Live.
La provincia, con Trecase, ancora una volta diviene grande attrattore culturale.
Tre giovedì in musica con apertura delle danze alle ore 19.00.
Location un giardino che riporta alle atmosfere hippy, situato in via delle Colonne, 21, contestatarie e gioiose degli anni ’60. Aria di cambiamento e di relax possibili, in un’atmosfera fuori dal tempo, lontano dai ritmi caotici e forsennati.
Si parte giovedì 2 luglio con Daniele Sepe 4ftet ed il progetto A vele spiegate che dai laboratori esperenziali universitari arriva sul palco per “incatenare” con le sue suggestioni ritmiche gli spettatori.
Si prosegue giovedì 16 luglio con i ritmi freschi e graffianti degli Slivovitz, che arrvano qui dopo aver calcato palchi nazionali ed internazionali.
Si chiude giovedì 30 luglio con l’Igor di Martino Trio, una band il cui sound miscela anima jazz e profonde influenze mediterranee.
Ogni serata è aperta dalla warmup di Lndfk, cantante e songwriter e dai suoi ritmi caldi ed ipnotici e chiusa da un dj set adrenalinco e coinvolgente, di volta in volta diverso.
Arte trasfusa nei piatti che girano veloci.
Mentre si assiste al concerto e si gustano stuzzicherie ed una birra gelata è possibile lasciarsi affascinare dalle creazioni de La Tribù dell’Artigianato ed assistere ad una mostra d’arte.

Reina esempio da seguire…… Stadio San Paolo nel 2015 solo Sediolini e Bagni poi si vedrà….

reina-600x338

Guadagnare meno, giocare di più. Pepe Reina è tornato sui suoi passi, gli oltre quattro milioni di euro annui al Bayern Monaco gli andavano stretti, sempre in panchina alle spalle di Neuer. E quindi di nuovo a Napoli, a casa sua, stringendo la mano ad Aurelio De Laurentiis con un ingaggio (comunque sostanzioso, intorno ai 2,5 mln di euro l’anno) più contenuto e la certezza di essere pilastro del nuovo corso azzurro. Esempio di professionalità e di voglia di mettersi in gioco, non così diffusa nella sua categoria, con atleti che preferiscono tutelare lo stipendio in un top club piuttosto che andare a giocare altrove. Reina come Valdifiori, i pezzi che mancavano al puzzle della scorsa stagione in cui c’era abbondanza in alcuni ruoli e carestia in altri. Portiere e regista, se Higuain resta, con un difensore centrale all’altezza, la colonna vertebrale del nuovo Napoli sarebbe cosa già fatta. E ancora il mercato deve cominciare. Intanto i tifosi azzurri, troppo scettici sui movimenti di De Laurentiis, possono verificare che quest’anno si pensa prima ai fatti, poi, forse alle parole sugli obiettivi stagionali. In attesa di capirci di più sulla questione stadio San Paolo, ormai siamo ai minimi termini nei rapporti tra De Laurentiis e il sindaco di Napoli De Magistris. E la concessione della struttura da parte del Comune ai concerti estivi, con il rischio di rovinare il terreno di gioco, è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Poca comunicazione, molte frecciate da ambo le parti, via media. Di sicuro, il Napoli procederà a effettuare i lavori per il rifacimento dei servizi igienici e dei sediolini dello stadio, per ottemperare alle disposizioni Uefa, sennò niente Coppe Europee a Fuorigrotta a partire da settembre. Per il restyling vero e proprio, promesso da tempo dal presidente, con il progetto che sarebbe già su carta, De Laurentiis è davvero intenzionato ad attendere il possibile nuovo sindaco (elezioni nel 2016). Un nuovo interlocutore per rifare, finalmente, il trucco al San Paolo.

Pepe Reina e la maglia con l’immagine di San Gennaro, sul mercato ecco Ognissanti

reina-600x338

Pepe Reina e la maglia bianca con l’immagine San Gennaro. Il calcio, il Napoli, che si mescola alla religione. Perché il Santo, soprattutto a Napoli diventa folklore, immagine della protezione divina. Una persona di famiglia, un confidente, una spalla. A cui si chiedono pareri, ma anche favori. “Reina l’ha acquistata due mesi fa a Napoli, quando ancora nulla si sapeva del suo ritorno in azzurro dal Bayern Monaco” spiega Alessandro Lamberti, ideatore della linea Ognissanti, santi sulle maglie in versione moderna, alternativa, “idea nata per cercare di trovare un simbolo che fosse rappresentativo di cultura, senso appartenenza dei napoletani. E sappiamo quale sia il legame tra i santi, in particolare San Gennaro, Napoli e il Napoli. Sulle t-shirt, immagini forti “ma non blasfeme – aggiunge lo stylist che progetta e realizza a mano le maglie, dall’etichetta al cartellino, con distruzione in dieci negozi tra Napoli e provincia -, con ogni prodotto c’è in regalo un opuscolo per spiegare la vita del Santo”. Il boom è avvenuto con la foto di Reina e la casacca con il ritratto di San Gennaro finita sul sito del quotidiano spagnolo Marca. Per un tam tam virtuale che non finisce, (su Facebook è Ognissanti, su Instagram è Ognissanti_shirt). In attesa delle nuove idee dello stylist, concentrate sulla storia dei santi, sulla cultura e arte in generale.

Per contatti anche: [email protected]

Ciak, si gira. Ecco il Procida Film Festival dal 3 all’11 luglio

FB_IMG_1435316502771

L’autore, produttore, regista Rai Gino Aveta, l’autore Rai Nino Caputo, il musicista Peppe Vessicchio, il giornalista Massimo Sparnelli. Solo alcuni dei membri della giuria del Procida Film Festival, in programma sull’isola napoletana dal 3 all’11 luglio, kermesse voluta dal compianto Fabrizio Borgogna. La giuria si riunirà una prima volta a Procida il 9 luglio per decidere le tre nomination di ogni singola categoria e nella serata finale del 11 luglio deciderà i vincitori. Sul palco del Festival anche altri volti della tv e del teatro, come Francesco Paolantoni e Justin Mattera. Non mancheranno cantanti e musicisti: i violinisti Tommaso Maiorano e Giulio Canosa, i cantanti Bruno Cuomo, Alex Valentino, Noemi De Simone, Marco Abete, Myky Petillo con il gruppo dei Soul Bahia, il rapper Enry Ma MA ed il tenore Dante Ferri. La manifestazione, prodotta dalla associazione Meridiano 14 e la Proloco Procida, sarà condotta dal giornalista Gaetano Ferrandino.

Sabato 27 giugno 2015 alle ore 12 alla Casina Pompeiana in Villa Comunale di Napoli la presentazione de “Gli Ingredienti di una vita” l’ultimo libro scritto da Ciro Salatiello

Copertina

Oltre Maurizio de Giovanni e Maurizio Cortese, presente anche l’assessore alla cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele. A seguire degustazione del noto Kepurp accompagnato dal vino ‘Coda di Volpe’ di Fattoria La Rivolta.

 

Domani, sabato 27 giugno 2015 alle ore 12 alla Casina Pompeiana in Villa Comunale di Napoli la presentazione de “Gli Ingredienti di una vita l’ultimo libro scritto da Ciro Salatiello, chef presso il “Marina di Castello Resort” di Castelvolturno nonché cuoco della SSC NAPOLI.

Edito da Alessandro Polidoro Editore, il testo cita numerosi aneddoti e curiosità culinarie della tradizione partenopea, così come viene vissuta quotidianamente dallo chef.

 

Molto più di un semplice libro di cucina o di un ricettario: il volume contiene un racconto fotografico della carriera professionale dell’autore oltre ad alcuni documenti storici rinvenuti tra conventi e biblioteche. Ciò costituisce un valore aggiunto che consente di riscoprire la bellezza delle pietanze e le loro appassionanti storie.

 

Completano l’opera i menù della tradizione napoletana a Natale, Pasqua e Carnevale, oltre ad alcune “chicche”, come la settecentesca ricetta della pastiera recuperata nel convento di Santa Patrizia a San Gregorio Armeno ed il tanto citato negli ultimi giorni ‘Kepurp’ rivisitazione napoletana del Kebab, che intende affermare – tra arte culinaria, fantasia e un briciolo di ironia -  la genuinità delle nostre radici.

 

La presentazione sarà arricchita dalle riflessioni dello scrittore Maurizio de Giovanni e del consulente enogastronomico Maurizio Cortese. Presente anche l’assessore al Comune di Napoli Nino Daniele.

Chicca finale:  degustazione del Kepurp accompagnato dal vino ‘Coda di Volpe’ di Fattoria La Rivolta.

 

NOTA SULL’AUTORE

 

Ciro Salatiello, chef di grande esperienza, nel suo lavoro cerca sempre il punto di incontro tra la tradizione e l’innovazione, non rinunciando mai ad esprimere la napoletanità della sua cucina. Ospite in numerose trasmissioni televisive e radiofoniche, è alla sua seconda opera. Le foto del libro ‘Gli ingredienti di una vita’ sono state realizzate da Michele Amoruso, Luciano Furia e Luigi Orlando.

 

 

 

SABATO 27 GIUGNO, ORE 12

ALLA CASINA POMPEIANA

VILLA COMUNALE DI NAPOLI

 

CIRO SALATIELLO

Chef al Marina di Castello Resort di Castel Volturno (Ce)

 

PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO

PREVENZIONE GRATUITA DEL TUMORE DELLA PROSTATA: ULTIMO APPUNTAMENTO CON IL CAMPER PROSUD SABATO 27 GIUGNO A NAPOLI, IN PIAZZA DEL GESU’

 

 

 

CAMPER2

PREVENZIONE GRATUITA DEL TUMORE DELLA PROSTATA: ULTIMO APPUNTAMENTO CON IL CAMPER PROSUD SABATO 27 GIUGNO A NAPOLI, IN PIAZZA DEL GESU’

 

Sabato 27 giugno, l’ Unità Urologica Mobile della Fondazione Prosud Onlus, sarà dalle 10.00 alle 18.00 in Piazza del Gesù a Napoli per effettuare visite e controlli gratuiti alla prostata. La tappa di sabato è l’ultima di questa stagione che ha visto una forte affluenza di pubblico al camper ad ogni appuntamento. Dopo la pausa estiva il tour per le visite gratuite in piazza riprenderà a settembre.

Per essere visitati non occorre alcun tipo di prenotazione. Gli urologi sono a disposizione del pubblico che puo’ recarsi al camper e lasciare il proprio nominativo alle hostess. Inoltre, per essere sempre aggiornati sul calendario o per richiedere una tappa del camper presso Comuni o Aziende, basta scrivere all’indirizzo [email protected] o andare sul sito www.fondazioneprosud.it.

 

 

NOTE SULLA FONDAZIONE PROSUD E SULLA UNITA’ UROLOGICA MOBILE

 

La Fondazione Prosud Onlus è nata nel Gennaio 2011 da un’idea del Professor Vincenzo Mirone, Ordinario di Urologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente di Prosud, e dell’Avvocato Antonio Mancino, che hanno dato vita ad un progetto in supporto della prevenzione e della ricerca in campo oncologico. La scelta nasce dalla consapevolezza che gli uomini dedicano poca attenzione alla propria salute e che esiste, ancora oggiAggiungi un appuntamento per oggi, una scarsa cultura della prevenzione, per cui si registra una maggiore incidenza ed aggressività delle malattie tumorali.

Anche per questo motivo Prosud ha attivato nel maggio 2013 una Unità Urologica Mobile, che tocca le principali piazze dei capoluoghi campani visitando gratis il pubblico maschile per sensibilizzarlo al controllo. L’attività dell’Unità Urologica Mobile è continua: opera prevalentemente nelle piazze, dove è più facile “intercettare” una grande quantità di pubblico, ma anche presso Enti, Aziende e Istituzioni che facessero domanda per programmare delle tappe presso le loro sedi. Il calendario degli appuntamenti dell’Unità Mobile è sempre aggiornato sul sito www.fondazioneprosud.it.

 

 

Parco Urbano dei Camaldoli.Venerdì 26 giugno a partire dalle 22.00 sul palco del Moses Village (Strada Privata Rai) salirà un trittico d’eccezione, all’insegna della musica indipendente, che non disdegna di adottare toni duri “di rottura”-

venerdì 26 giugno al Moses

Venerdì 26 giugno a partire dalle 22.00 sul palco del Moses Village (Strada Privata Rai) salirà un trittico d’eccezione, all’insegna della musica indipendente, che non disdegna di adottare toni duri “di rottura”-

Ad alternarsi sulla scena saranno: Thegiornalisti, le Strisce e Riva.
Parole diverse per parlare di un unico senso di disagio ed alinazione esistenziale, tipici dei tempi contemporanei, accompagnati dallo spirito di protesta volta a riappropriarsi di quel senso e di quell’autenticità dell’agire.
A chiudere la serata saranno le note del dj set di Irene Ferrara,
Una calda serata estiva, resa più fresca dalle note sferzanti e dall’ombra benevola offerta dagli alberi del Parco Urbano dei Camaldoli.

Nella splendida cornice di Palazzo Rosenthal a Trecase, si è svolto ieri sera il Gran Galà di “Amore… Azzurro” per celebrare la fine della sesta stagione dell’omonimo programma radiofonico in onda su Radio Amore Campania, Radio Amore I Migliori Anni e Radio Amore Napoli. Nel corso della serata, è stato consegnato il “Premio Amore… Azzurro 2015″

 Premio Amore... Azzurro (1)

TRECASE – Nella splendida cornice di Palazzo Rosenthal a Trecase, si è svolto ieri sera il Gran Galà di “Amore… Azzurro” per celebrare la fine della sesta stagione dell’omonimo programma radiofonico in onda su Radio Amore Campania, Radio Amore I Migliori Anni e Radio Amore Napoli. Nel corso della serata, è stato consegnato il “Premio Amore… Azzurro 2015″ ad esponenti del mondo del calcio e dello spettacolo che si sono particolarmente distinti nel corso della loro carriera. L’ambito riconoscimento è stato assegnato, tra gli altri, ai giornalisti Carlo Caporale (Televomero), Peppe Giorgio (Il Roma), Raffaella Iuliano e Veronica Riefolo (Julie Italia) Nello Odierna (Capri Event), Francesco Manno (Areanapoli.it), Gianluca Monti (La Gazzetta dello Sport), Antonio Petrazzuolo (Napolimagazine.com) e Katia Vitale (Napoli Tivù). Premio speciale alla carriera per la storica firma del Corriere dello Sport, Rino Cesarano. Premio speciale anche per la madre di Ciro Esposito, Antonella Leardi. La serata, presentata da Lello Delgro coadiuvato da Claudio Zelli, è stata caratterizzata anche da numerosi momenti musicali con Massimo Masiello, Enrico Mosiello, Il Giardino dei Semplici, Consiglia e Peppe Licciardi, Ciro Sciallo, Antonello Rondi e I Panama Group. Tanti gli ospiti che hanno presenziato alla consegna dei premi tra cui Angelo Di Gennaro ed il presidente della Juve Stabia, Gianni Improta

“PER NON DIMENTICARE”, GIOVEDI’ 25 GIUGNO A SCAMPIA IL RICORDO DI CIRO ESPOSITO A UN ANNO DALLA MORTE. L’ASSOCIAZIONE CIRO VIVE: “LANCEREMO CORSI PER CUOCHI E PIZZAIOLI DESTINATI AI MINORI A

ciro vive

PER NON DIMENTICARE”, GIOVEDI’ 25 GIUGNO A SCAMPIA IL RICORDO DI CIRO ESPOSITO A UN ANNO DALLA MORTE. L’ASSOCIAZIONE CIRO VIVE: “LANCEREMO CORSI PER CUOCHI E PIZZAIOLI DESTINATI AI MINORI A RISCHIO” Corsi per pizzaioli e pasticceri destinati ai minori a rischio di Scampia e degli altri quartieri di Napoli. È questa l’iniziativa dell’Associazone Ciro Vive, che sarà annunciata giovedì 25 giugno, in occasione della commemorazione del primo anniversario della morte di Ciro Esposito, dal titolo “Per non dimenticare”, che si svolgerà, alle ore 17, presso l’Auditorium dell’Ottava Municipalità in viale della Resistenza a Scampia. Il progetto vedrà coinvolti l’Associazione Italiana Cuochi e Maitre, con le Associazioni del maestro pizzaiolo Errico Porzio e del maestro pasticciere Sabatino Sirica, che insieme realizzeranno corsi gratuiti per ragazzi a rischio e socialmente disagiati, partendo proprio dal territorio di Scampia per poi proseguire in altri quartieri della città. I migliori allievi dei corsi saranno successivamente inseriti nel mondo del lavoro. All’evento di giovedì parteciperanno, oltre ai genitori di Ciro, Antonella Leardi e Giovanni Esposito, autorità e istituzioni, associazioni, scuole e parrocchie del territorio.

Saluti Katia Vitale

E’ in arrivo il secondo appuntamento del Jazz in vigna, in programma venerdì 26 giugno alle 21.00.

Jazz in vigna seconda serata
Alle 20.30 precederà l’incontro in note una rigenerante passeggiata, al tramonto, alla scoperta dei vigneti del Gruccione e delle loro suggestioni.
A seguire, un viaggio tra vecchi successi, ormai divenuti un leitmotiv caro e familiare, e nuovi brani in gestazione che richiamano la forza e la tenacia di una resistenza culturale necessaria.
Napoli, la sua sofferenza, il suo coraggio…  le sue quattro giornate… ieri come oggiAggiungi un appuntamento per oggi… 
Sul palco Mario Romano alla  chitarra, Luigi Esposito al piano, Ciro Imperato al basso e Emiliano Barrella alla batteria.
Degno finale all’insegna della valorizzazione dell’enogastronomia campana una pasta e fagioli con le cozze annaffiata da Piedirosso e Falanghina di produzione propria, con una piccola e gustosa sorpresa finale.
Una serata che coccolerà gusto ed udito e che si presenta a portata di tasca: 10 euro formula mangia, bevi ed ascolta.


Hit Counter provided by laptop reviews