Crea sito

Archive for luglio 28, 2015

La parola ‘prevenzione’ è alla base degli accorgimenti messi in atto dallo staff medico SSC Napoli , coadiuvato dal dr. Alfonso De Nicola

STAFF MEDICO SSC NAPOLI _ DIMARO 2015

RISULTATI DI UNA SQUADRA DI CALCIO NASCONO DALL’OTTIMA SINERGIA TRA EQUIPE TECNICA, MEDICA E SOCIETARIA. L’ATTENZIONE VERSO LA PREVENZIONE E UNA PREPARAZIONE ADEGUATA POSSONO ESSERE LE CHIAVI DEL SUCCESSO DI UNA STAGIONE. LO STAFF SANITARIO SSC NAPOLI HA SEGUITO QUESTE LINEE GUIDA ANCHE PER LA FASE PRECAMPIONATO DEGLI AZZURRI A DIMARO NEL CORSO DEL RITIRO MOSTRANDO ANCORA UNA VOLTA UN APPROCCIO INNOVATIVO: ALLENAMENTI PERSONALIZZATI E STUDIO SUL DNA DEGLI ATLETI PER UN METODOLOGIA UTILE A PREVENIRE IN FUTURO GLI INFORTUNI MUSCOLARI OLTRE CHE ALTRE PATOLOGIE.

Lo staff medico del Napoli coordinato dal dr. Alfonso De Nicola con i dottori Enrico D’Andrea e Raffaele Canonico, resta uno dei punti di riferimento importanti per la squadra azzurra. In forza alla società partenopea dal 2005 ha definito, in accordo con la nuova equipe tecnica, un programma approfondito e dettagliato composto da test, analisi e verifiche per tutti i giocatori della rosa che hanno effettuato il ritiro in Val di Sole dallo scorso 11 luglio.

 

L’obiettivo anche per il 2015/2016 è consolidare il primato (detenuto nelle ultime 8 stagioni) di ‘Napoli d’acciaio’ per mancanza quasi totale di infortuni e indisponibili.

Il dr. Alfonso De Nicola, fisiatra e medico dello sport, uno dei primi maestri italiani ed europei nella prevenzione e riabilitazione della pubalgia, professore a contratto presso la scuola di specializzazione in Medicina dello Sport alla Federico II, guida la squadra medica: con lui un gruppo  eccellente che contribuisce in modo determinante a fare in modo che i calciatori stiano in buona salute e rendano al massimo.

 

E sono: il Dott. Enrico D’Andrea, medico fisiatra, esperto in terapia manuale;  il Prof. Raffaele Canonico, medico dello sport, esperto nella diagnosi precoce e prevenzione delle patologie cardiocircolatorie, nutrizionista dello sport; il dr. Massimo Buono, terapista della riabilitazione, esperto e studioso del recupero e ricondizionamento atletico del calciatore, il dr. Giovanni D’Avino , terapista della riabilitazione , esperto in massoterapia e studioso delle più moderne tecniche di recupero manuale e strumentale, il dr. Fabio Sannino, terapista della riabilitazione, studioso ed esperto delle tecniche di riequilibrio posturale globale con metodo Mezieres, il  dr. Marco Romano, terapista della riabilitazione, mezierista e studioso delle innovazioni tecniche e strumentali utili alla riabilitazione dell’atleta, il dott. Marco Di Lullo, laureato in scienze motorie, futuro terapista della riabilitazione, massofisioterapista dello sport, studioso di massoterapia linfodrenante, mezierista.

 

Arrivati a supporto in questi giorni a Dimaro anche i due consulenti odontoiatri, i dottori Valentino Tundisi e Massimiliano Sirignano per i test di elettromiografia computerizzata volti ad analizzare l’occlusione da un punto di vista neuromuscolare e agevolare eventuali problemi di natura posturale.

 

Un lavoro metodico e scrupoloso – quello dello staff medico -  che ha prodotto nel corso di questi anni una serie di parametri e riferimenti scientifici legati alle performance sportive ottimali: dati che saranno utili a Mister Sarri per rendere al meglio la preparazione della sua squadra in vista del Campionato, dell’Europa League e della Coppa Italia.

 

‘Il nostro obiettivo – ha dichiarato il dr. De Nicola -  è capire quali sono gli infortuni che derivano da un certo tipo di preparazione piuttosto che da un altro. I test messi atto per i calciatori si basano su allenamenti personalizzati e differenziati per i singoli atleti: questo sistema ci consente di avere il massimo da ognuno senza rischiare niente. E’ un approccio determinante anche per prevenire gli infortuni”.

 

La parola chiave ‘PREVENZIONE’ ricorre anche in occasione di un ulteriore piano innovativo che è stato attuato di recente. In accordi con la prestigiosa università americana di Temple Philadelphia ed il prof. Antonio Giordano, direttore dell’Istituto di Ricerca Oncologica Sbarro, lo staff medico del Napoli ha avviato infatti un progetto di Sport Biology che durerà due anni – attraverso il primo studio al mondo sul DNA degli atleti – volto ad individuare eventuali punti deboli fisici e a prevenire gli infortuni muscolari.

 

In questa prima fase i ricercatori hanno provveduto all’identificazione di tutti quei geni la cui funzione è stata collegata con l’attività agonistica: la pulsazione cardiaca, il metabolismo muscolare, la capacità polmonare, la circolazione, il controllo della pressione sanguigna, il tipo di fibra muscolare; geni che controllano l’integrità strutturale dei tessuti soffici nel corpo o per il recupero dopo lo stress fisico.

La ricerca vuole dimostrare che ogni atleta ha una diversa predisposizione genetica all’attività sportiva e che ogni individuo ha un profilo genetico che richiede allenamenti e regimi nutrizionali che devono anche tener conto del corredo genetico individuale.

Sotto la lente d’ingrandimento c’è il DNA di 40 atleti, professionisti e non, all’inizio della preparazione atletica. Tali soggetti verranno monitorati per 2 anni al fine di capire come, corredi genetici diversi – anche di atleti di diverse etnie -  rispondono a stress fisici simili; se corredi genetici simili (fratelli o gemelli) si adattano in modo simile allo stress fisico, e come i geni, nel corso dei due anni considerati, si adattano in seguito a stimoli prolungati, stress fisici e mentali o infortuni. Tali dati, una volta raccolti in un database, permetteranno di individuare quali sono i geni maggiormente influenzati dalla pratica sportiva e quali variazioni genetiche richiedono maggiore monitoraggio o training differenziato.

 

” Secondo il progetto ideato dal prof. Antonio Giordano – aggiunge il dr. De Nicola -  sono stati prelevati campioni di saliva per ogni giocatore che poi verranno analizzati negli Stati Uniti.  Sono convinto che i primi riscontri saranno molto interessanti e utili per il nostro lavoro.”

NB. nella foto dello staff medico al completo:

-          seduti da sinistra: D’Andrea, De Nicola, Canonico

-          in piedi: Sannino, D’Avino, Di Lullo,  Romano e Buono

 

SABATO 1 AGOSTO ALLE 21.00 UN GUSTOSO PITSTOP CON IL QUARTO CONCERTO IN VIGNA DI MARIO ROMANO QUARTIERI JAZZ

locandina 2

 

SABATO  1 AGOSTO ALLE 21.00 UN GUSTOSO PITSTOP CON IL QUARTO CONCERTO IN VIGNA DI MARIO ROMANO QUARTIERI JAZZ

ALL’AZIENDA VITIVINICOLA MONTESPINA DI POZZUOLI (VIA SAN GENNARO  AGNANO 63). IL CONCERTO SARA’ PRECEDUTO DALLA PASSEGGIATA TRA I VIGNETI E SEGUITO DA UNA DEGUSTAZIONE A BASE DEI PRODOTTI CAMPAGNA AMICA DELLA COLDIRETTI CON VINI PIEDIROSSO E FALANGHINA DI PRODUZIONE PROPRIA

 

Pozzuoli – Un vecchio adagio recita che non c’è due senza tre ma in questo caso non c’è due senza quattro.

Dopo il successo dei primi tre appuntamenti Mario Romano e la sua band, assieme alle suggestioni dei paesaggi ed alle leccornie genuine dell’Azienda Vitivinicola Montespina di Antonio Iovino tornano a proporre i loro sorsi di neapolitan gipsy jazz in vigna, accompagnati dalla degustazione dei prodotti della terra cucinati con la maestria dello chef del Gruccione.

Location, appunto, l’azienda vitivinicola Montespina di Antonio Iovino in via San Gennaro Agnano, 63 (Pozzuoli).

Il quattro è un numero emblematico. Infatti, nella numerologia e nella visione alchemica rappresenta la terra, le radici, la solidità dell’esistenza e del percorso evolutivo e la voglia di costruire su fondamenta affidabili.

Nel linguaggio di Mario Romano e della sua band, invece, rappresenta quelle quattro giornate che diede inizio ad una rivolta popolare che, ieri come oggi, auspicava un cambiamento possibile, realizzato con tenacia, forza e spirito di sacrificio.

Ancora una volta a salire sul palco con Mario Romano alla chitarra saranno Luigi Esposito al piano, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella alla batteria.

Saranno loro a dare forma in note ai brani ormai cari e familiari del disco ‘E strade cà portano a mare (Graf Editore).

Il progetto musicale nasce da un’idea di Mario Romano che in questo lavoro unisce in maniera originale il jazz manouche alle melodie e ai suoni propri della tradizione napoletana…

Guest star del disco alcuni tra musicisti che hanno inventato e portato avanti il filone del jazz napoletano: Antonio Onorato, Marco Zurzolo, Daniele Sepe, Riccardo Veno, e Joe Amoruso, maestri e compagni del viaggio artistico e umano del compositore partenopeo.

 

Mentre si, a grande richiesta, preannuncia la ristampa di ‘E strade cà portano a mare, dato il successo di pubblico, che ha mostrato di amare questo sound, la serata “servirà” agli spettatori anche portate a base di dolcezza, tenerezza, passione e fuoco del Vesuvio, con i brani tratti dal nuovo pargolo dei Quartioeri Jazz “Le 4 giornate di Napoli”.

 

Da Cammen a Vesuvia, passando per il brano che dà il titolo al lavoro discografico attualmente in lavorazione, ci sarà di che mandare in visibilio le orecchie

 

Dato che i grandi maestri, icone della musica e guide spirituali, amici nell’anima, non si dimenticano mai nonostante la separazione fisica, un momento nevrralgico, sarà segnato dall’omaggio a Pino Daniele, con i brani ‘E cerca e me capì e Chi ten o mar.

 

Perché la musica è eterna ed è in grado di rendere eterno un legame ed un ricordo.

La formula della serata

Dopo la passeggiata in vigna, alla scoperta delle uve, dei misteri della terra  edel gusto e del potere delle erbe aromatiche, godendosi la frescura offerta dagli alberi frondosi, inebriati dal profumo delle verdure  e della terra, lontani dal caos cittadino, sarà il momento di gustare “in vivo”  la bontà che la terra sa offrire e che l’essere umano, con la sua maestria, sa trasformare in gustose pietanze che ingolosiscono il palato, riempiono lo stomaco e sono un tripudio per gli occhi.

A riprova della genuinità dei prodotti l’Azienda Montespina aderisce a Campagna Amica della Coldiretti
Il progetto Campagna Amica vanta innumerevoli punti di forza. Infatti, promuove le eccellenze che caratterizzano la proposta agrituristica e la tipicità dei prodotti agricoli. Fa conoscere e promuove i prodotti tipici e le eccellenze della filiera agroalimentare, combinandoli con la valorizzazione della cucina sana e rispettosa delle tradizioni gastronomiche locali. Diffonde una corretta educazione alimentare e contribuisce a sensibilizzare circa l’importanza di corretti stili di vita, di produzione e di consumo ecocompatibili. Avvia e sostiene campagne per la difesa dell’ambiente.
“La nostra cucina – spiega Antonio Iovino – è caratterizzata dal ricorso a prodotti tipici coltivati in azienda come ortaggi e verdure, il cui sapore è esaltato da una cucina sapiente. Il nostro punto di forza è la produzione di vini dop dei campi flegrei (Gruccione Piedirosso dop dei Campi Flegrei, Grande Farnia, Falanghina dop dei Campi Flegrei”

 

Il Menu della serata pre e post concerto

Subito dopo la passeggiata, per ritemprare le forze, si parte con un antipasto a base di calde e croccanti zeppoline di benvenuto. Segue un primo mare e monti a base di pasta e fagioli con le cozze e, come dessert (post concerto) la torta della buonanotte. Per accomiatarsi in allegria e dolcezza.

Ad annaffiare il tutto calici di Piedirosso e Falanghina.

 

Le emozioni bisogna viverle e sentirle scorrere sotto la pelle, così come un bicchiere di buon  vino nostrano.

Nel frattempo però si può nutrire il piacere dell’attesa con qualche gustoso assaggio in note:

https://www.youtube.com/watch?v=ahDv-eX56pM (Da ‘E strade cà portano a mare: Rum e speranzella

https://www.facebook.com/video.php?v=10202968236342736&fref=nf ( Dal nuovo disco: Le quattro giornate di Napoli)

 

https://www.youtube.com/watch?v=rgLZqan66ek&feature=youtu.be (Dal nuovo disco: Vesuvia).

 

 

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile chiamare al numero 3404893836, o mandare una mail a [email protected]

 

 

Ufficio Stampa di Mario Quartieri Jazz: Dr.ssa Tania Sabatino,

Ph. 3205741842

E-mail [email protected]

 

Mobile: 3205

FESTA A MARE AGLI SCOGLI DI SANT’ANNA

18404_865195803516788_6876348886794572360_n
Per la prima volta nella storia della Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna è una donna a condurne la direzione artistica. Lei è Mariagrazia Nicotra, scenografa e costumista ischitana che ha già partecipato ad eventi nazionali e internazionali, vestendo personaggi come Lina Sastri e Vanessa Gravina. In occasione dell’83esima edizione, domani 26 luglio il mare diventa una vera e propria passerella con la sfilata delle barche allegoriche delle associazioni Actus Tragicus, L’Isola dei Misteri, Largo dei Naviganti e Pro Casamicciola. Dopo la canonica “sfida”, a mezzanotte si attende l’incendio del Castello Aragonese con lo spettacolo piromusicale a cura dell’azienda “Pirotecnica Santa Chiara”, con la supervisione e disegno luci di Bruno Garofalo, la direzione tecnica di Matteo Garofalo e le voci dei famosi doppiatori Roberto Draghetti e Letizia Ciampa. Con la statua di Sant’Anna in piazzale aragonese, realizzata da Francesco Mattera, che guarda verso la Baia di Cartaromana, presenta la serata Gabriele Rossi, l’attore de “A un passo dal cielo”, con le musiche di Salvio Vassallo e la voce di Valentina Gudini.In giuria Giovanni Licheri, Alida Cappellini, Bruno Amalfitano, Paola Nazzaro, Sandro Petti e Laura Jacobbi. Grande attesa per l’attacco dei Saraceni al castello: un ritorno alle tradizioni e alla condivisione del territorio.

PREMIO CHARLOT XXVII EDIZIONE SALERNO 25 LUGLIO – 6 AGOSTO

logopremiocharlot
PREMIO CHARLOT
XXVII EDIZIONE
SALERNO 25 LUGLIO – 6 AGOSTO
Al via il Premio Charlot con sei giovani cabarettisti
pronti a contendersi lo Charlot Giovani
Gemellaggio con l’Arci di Salerno
Venti rifugiati politici ospiti durante le serate del premio
Mentre Charlot e il Monello girano uno spot sulle bellezze di Salerno
1889 nasceva Charlie Chaplin – 1989 Alla Carnale a Salerno partiva il Premio Charlot. Dopo XXVII anni, domani sera all’Arena del Mare di Salerno si alza il sipario….. è conservando il passato che si costruisce il futuro. Vi Aspettiamo
(Claudio Tortora)
Meno di 24 ore dall’inizio della XXVII edizione del Premio Charlot. Un inizio come sempre con i fiocchi. Infatti, domani 25 luglio, alle ore 21,15, all’Arena del Mare di Salerno, con ingresso libero, si alzerà il sipario sulla kermesse dedicata al grande Vagabondo che parte con l’appuntamento più importante, ovvero lo Charlot Giovani: la gara dei giovani cabarettisti che a suon di battute cercheranno di conquistare il pubblico presente in sala e quindi aggiudicarsi il premio finale. Sei in tutto i concorrenti che Gianluca Tortora, responsabile dello Charlot Giovani, ha selezionato in tutt’Italia. Nel corso della serata che sarà condotta da Marita Langella e da Gaetano Stella si alterneranno Gennaro De Rosa, Claudia Napolitano, Gli Inseparabili, I Carta Bianca, Luca & Luca e I Terzi Incomodi. Al termine delle loro esibizioni, in attesa di conoscere il nome del vincitore scelto dal pubblico presente in sala, del vincitore scelto dal web (infatti si potrà votare anche attraverso il sito www.premiocharlot.it) e del vincitore del premio della critica, numerosi ospiti si alterneranno sul palcoscenico. Tra questi l’attrice partenopea Anna Capasso e poi ancora direttamente da Zelig Raul Cremona e per chiudere l’allievo di Arturo Brachetti, l’illusionista Gaetano Triggiano.
E mentre i motori si scaldano per la grande partenza, Claudio Tortora patron e direttore artistico della manifestazione annuncia un importante gemellaggio. Il Premio Charlot, stringe una collaborazione attiva con l’Arci di Salerno, presieduta da Francesco Arcidiacono. L’Arci dal 2007 si occupa di quelle persone che fanno richiesta di Asilo e di rifugiati politici, con un progetto promosso dal Comune di Salerno, dall’Assessorato alle Politiche Sociali, nell’ambito del sistema di protezione per richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR), la rete nazionale di accoglienza finanziata dal Ministero dell’Interno. A Salerno sono 25 i posti in accoglienza, 150 circa le persone fino ad oggi accolte in città. Il progetto oltre all’ospitalità, offre servizi di tutela e orientamento legale, corsi di italiano ecc. E proprio per far si che queste persone provenienti per lo più dall’Iraq, Afghanistan, Nigeria, Somalia, Eritrea, Mali, Costa D’Avorio, Etiopia, Sudan, possano integrarsi al meglio con gli usi, i costumi e la cultura italiana che il Premio Charlot ha deciso di ospitare nelle serate del 30 luglio e in quella del 4 agosto 20 rifugiati che accompagnati dai responsabili dell’Arci assisteranno alle serate dello Charlot.
Ma non è tutto, nella giornata di ieri (23 luglio) tre figuranti, vestiti da Charlot, il Monello e la fidanzata di Chaplin hanno percorso, tra la curiosità delle persone, le vie principali del Centro Storico della città per girare uno spot (che sarà messo in rete a breve) sulle bellezze e sui monumenti salernitani.
 

AZZURRO NAPOLI BASKET: IL TRIBUNALE FEDERALE FIP RIGETTA IL RICORSO LA SOCIETA’ INOLTRA RECLAMO ALLA CORTE FEDERALE DI APPELLO

basket
AZZURRO NAPOLI BASKET: IL TRIBUNALE FEDERALE FIP RIGETTA IL RICORSO
LA SOCIETA’ INOLTRA RECLAMO ALLA CORTE FEDERALE DI APPELLO
Il Tribunale Federale della Fip ha rigettato il ricorso presentato dall’Azzurro Basket Napoli avverso il provvedimento del Consiglio federale di non ammissione al campionato di serie A2 maschile 2015-16 con le seguenti motivazioni:
 “…. ritenuto quindi che la società Azzurro Napoli Basket, pur riconoscendone e sottolineandole la volontà ed i meritori sforzi per adempiere nei tempi previsti a tutte le obbligazioni, non abbia tuttavia rispettato le condizioni di cui alle Disposizioni Organizzative Annuali 2015-2016, non avendo presentato entro il 9 Luglio u.s., termine indiscutibilmente perentorio, tutte le idonee liberatorie attestanti l’avvenuto pagamento fino al 31 marzo u.s. di alcuni atleti, e non presentando idonea documentazione attestante la disponibilità di un idoneo impianto di gioco, secondo i criteri fissati dalle norme federali per il campionatori serie A2;
                                                      P.Q.M.
rigetta il ricorso.”
Preso atto di quanto sopra, ed in virtù delle suddette motivazioni, l’Azzurro Napoli Basket rende noto che inoltrerà reclamo alla Corte Federale di Appello avverso la decisione del Tribunale Federale della Fip.
Napoli, 23.07.2015      Ufficio Stampa Azzurro Napoli Basket

ISCHIA: FESTA A MARE AGLI SCOGLI DI SANT’ANNA 83esima Edizione

18404_865195803516788_6876348886794572360_n

FESTA A MARE AGLI SCOGLI DI SANT’ANNA

83esima Edizione

 

Organizzata dal Comune di Ischia, l’83esima edizione della “Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna” è stata presentata in conferenza stampa mercoledì 22 luglio 2015 alle ore 11:30 presso l’Hotel Miramare e Castello di Ischia. Per la prima volta nella storia della Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna, la direzione artistica è affidata ad una donna: Mariagrazia Nicotra presenta l’edizione 2015 dell’antichissima celebrazione ischitana che vede la definizione “Festa a Mare agli Scogli” da precedenti riti propiziatori che si davano come “scadenze di cicli naturali”. A questa tradizione fortemente radicata si sovrappose la ricorrenza cattolica di Sant´Anna, protettrice delle partorienti. Sono intervenuti: Giosuè Mazzella, Assessore al Turismo, Luigi Di Vaia, consigliere comunale, Mariagrazia Nicotra, direttore artistico, Bruno Garofalo, regista, Gennaro Monti, autore dei testi, e le associazioni delle barche partecipanti alla presente edizione.

 

 

In uno scenario come quello di Ischia Ponte e del Castello Aragonese, dal 23 al 26 luglio 2015, prende vita una “festa di tutti”. Nata nel 1932, la Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna (www.santannaischia.it) dedicata alle donne, alle partorienti, quest’anno avrà un tocco di rosa e come tema principale quello della “rinascita”. Lei è Mariagrazia Nicotra, scenografa e costumista ischitana che vanta un curriculum d’eccezione. Quattro i temi centrali affidati alle barche: aria, fuoco, acqua, terra. In questo modo, le barche saranno sempre le protagoniste, così come l’incendio del Castello Aragonese sull’immancabile “Blu Dolphin” di Stephen Schlaks e lo spettacolo pirotecnico-musicale. A costruire le barche saranno quattro Associazioni tra Ischia e Procida: Actus tragicus, l’Isola dei Misteri, Largo dei Naviganti e Pro Casamicciola.

 

Ospite d’eccezione, l’attore italiano Gabriele Rossi.

La nascita la speranza oltre il tempo

In un’isola il tempo è vita. Il tempo scandisce la vita.

Il tempo che gioca con gli elementi e lascia sulle rive gioielli di forme diverse.

Aria, Terra, Fuoco, Acqua. Storie e leggende, viaggi negli elementi, passaggi

di tempo.

L’isola allora cos’è?

Isola potrebbe essere una clessidra misteriosa, di mille colori, di sottile

argento nelle mani delicate di chi la ama…di chi rispetta la sua storia, di chi

la culla, di chi la guarda con gli occhi curiosi di un bambino….di un poeta.

Il tempo è attesa. E se è “attesa” si trasforma in azione. Diviene “nascita”,

rinascita…. speranza.

Temi che le barche porteranno in “scena” sul mare della baia.

La speranza vive nel grembo delle “madri” nelle braccia dei marinai e nei

sogni dei poeti.

La speranza è “fuoco” che arde è “terra” che rassicura è “acqua” che bagna la

vita è “aria” che vola sulla nostra testa.

PROGRAMMA

Giovedi 23 Luglio 2015

ISCHIA PONTE – Ore 21:00

“Schegge di tempo”

Il Gruppo del Cantastorie attraverserà il magico

borgho di Ischia Ponte raccontando i “temi” di

questa edizione.

Musiche e parole tra leggende e maschere.

Con: Gennaro Monti – Francesca Lastella- Sabrina

Attanasio- Noemi Taccarelli – Francesco Viglietti –

Nicola Sessa.

Venerdì 24 Luglio 2015

ISCHIA PONTE – Ore 20:30

“I Suoni del Tempo”

Performance itinerante a cura de “Il gruppo del

Cantastorie” …….aspettando il 26 ancora musica

e piccole magiche sorprese…

TORRE DI MICHELANGELO – Ore 22:00

“LA MELODIA NEL TEMPO”

Viaggio in musica nel cuore degli elementi

Con il tenore Francesco Malapena

Al pianoforte : Luca Mennella

Percorso nel cuore della musica.

La potenza del canto e la forza della poesia

tradotta in note.

Regia: Bruno Garofalo

La nascita la speranza oltre il tempo

In un’isola il tempo è vita. Il tempo scandisce la vita.

Il tempo che gioca con gli elementi e lascia sulle rive gioielli di forme diverse.

Aria, Terra, Fuoco, Acqua. Storie e leggende, viaggi negli elementi, passaggi

di tempo.

L’isola allora cos’è?

Isola potrebbe essere una clessidra misteriosa, di mille colori, di sottile

argento nelle mani delicate di chi la ama…di chi rispetta la sua storia, di chi

la culla, di chi la guarda con gli occhi curiosi di un bambino….di un poeta.

Il tempo è attesa. E se è “attesa” si trasforma in azione. Diviene “nascita”,

rinascita…. speranza.

Temi che le barche porteranno in “scena” sul mare della baia.

La speranza vive nel grembo delle “madri” nelle braccia dei marinai e nei

sogni dei poeti.

La speranza è “fuoco” che arde è “terra” che rassicura è “acqua” che bagna la

vita è “aria” che vola sulla nostra testa.

Sabato 25 Luglio 2015

ISCHIA PONTE – Ore 19:00

“IL TEMPO DELLA GRAZIA”

Dal pontile “Curteglia”

Processione a Mare verso l’antica Chiesetta di

Sant’Anna.

Ore 19:30

“Chiesetta di S. Anna”

Santa Messa e Benedizione delle partorienti

presieduta dal Vescovo di Ischia Sua Eccellenza

Mons. Pietro Lagnese.

PIAZZALE ARAGONESE – Ore 21:00

“LA NOTTE DELLA CLESSIDRA”

La musica delle radici.

Una festa popolare nell’ affascinante piazzale .

Padrone di casa d’eccezione: Marcello Colasurdo.

Il Gruppo del Cantastorie animerà il percorso fino

al centro della serata. Un evento coinvolgente e

potente.

Percorso enogastronomico per le vie del borgo.

I “costruttori” si sfideranno in giochi durante la

serata.

Domenica 26 Luglio 2015

“Festa a Mare agli Scogli di Sant’ Anna “

Baia di Cartaromana – ore 21:00

Sfilata delle barche Allegoriche

Ore 00:00

Incendio del Castello e Spettacolo Piromusicale

Presenta la serata: GABRIELE ROSSI

Interverranno: Gennaro Monti e Ivan Assante

Musiche di: Salvio Vassallo

Canta: Valentina Gudini

La giuria è composta da :

Giovanni Licheri – Alida Cappellini

Bruno Amalfitano – Paola Nazzaro

Sandro Petti – Laura Jacobbi

Le voci che accompagneranno

i “temi” sono dei doppiatori:

ROBERTO DRAGHETTI e LETIZIA CIAMPA

Disegno luci e supervisone:

Bruno Garofalo

Direzione tecnica:

Matteo Garofalo

CREDITI:

Direzione artistica:

Mariagrazia Nicotra

Supervisione, disegno luci :

Bruno Garofalo

Direzione musicale:

Salvio Vassallo

Creazioni video ed ideazione grafica:

Francesco Albano

Operatore e montaggio:

Claudio Gargano

Testi:

Gennaro Monti

Direzione Tecnica:

Marianna Sasso

Responsabile comunicazione:

Annacarla Tredici

Responsabile marketing:

Gianni Mattera

Consulente ecclesiastico:

Don Carlo Candido

Si ringrazia l’Associazione Italiana Scenografi e

Costumisti (ASC)

Fonico :

Corrado Taglialatela

Ideatore del logo :

Marco Cecchi

Realizzazione statua di S. Anna :

Francesco Mattera

Si ringrazia la ditta:

PIROTECNICA SANTA CHIARA

 

“Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna di Ischia 2015″

11725136_1028823263795608_1463465717_o

foto Vittorio Sciosia

“Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna di Ischia 2015″

Mercoledì 22 luglio 2015

ore 11.30

Hotel Miramare e Castello

Ischia Porto

Organizzata dal Comune di Ischia, l’83esima edizione della “Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna” sarà presentata in conferenza stampa mercoledì 22 luglio 2015 alle ore 11:30 presso l’Hotel Miramare e Castello di Ischia. Alla presentazione interverranno: Carmine Barile, Sindaco di Ischia, Giosuè Mazzella, Assessore al Turismo, Isidoro Di Meglio, Assessore alla Cultura, Mariagrazia Nicotra, direttore artistico, Bruno Garofalo, regista, Gennaro Monti, autore dei testi, e gli artisti partecipanti alla presente edizione. In occasione della conferenza sarà presentato il programma, ricco di ospiti e novità, e il manifesto ufficiale. Per la prima volta nella storia della Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna, la direzione artistica è affidata ad una donna: Mariagrazia Nicotra presenta l’edizione 2015 dell’antichissima celebrazione ischitana che vede la definizione “Festa a Mare agli Scogli” da precedenti riti propiziatori che si davano come “scadenze di cicli naturali”. A questa tradizione fortemente radicata si sovrappose la ricorrenza cattolica di Sant´Anna, protettrice delle partorienti

AZZURRO NAPOLI BASKET: BALBI: “NON SIAMO NE’ FALLITI, NE’ RADIATI. HO FIDUCIA NEL RICORSO”

basket

AZZURRO NAPOLI BASKET: BALBI: “NON SIAMO NE’ FALLITI, NE’ RADIATI. HO FIDUCIA NEL RICORSO”

Questo pomeriggio il presidente dell’Azzurro Napoli Basket Maurizio Balbi, presso il suo studio, ha incontrato i media per illustrare e chiarire la situazione in merito alla delibera del Consiglio Federale della Fip che ha respinto la domanda di ammissione al prossimo campionato di serie A2 dell’Azzurro Napoli Basket ed alla vigilia del ricorso avverso la decisione del Consiglio Federale presentato dalla società.   Maurizio Balbi: “In relazione alla mancata ammissione al campionato di A2, ho visto ovunque sulla stampa e sul web la mia faccia: fatti e documenti alla mano, la sostanza è esattamente il contrario. Innanzitutto l’Azzurro Napoli Basket non è fallito ne è stato radiato. Abbiamo risolto tutte le problematiche su stipendi, lodi e BAT, risolvendo tutte le situazioni pendenti verso giocatori e allenatori: a questo proposito ringrazio Allegretti, Malaventura, Ganeto e Sabbatino che non hanno attivato alcuna azione nei confronti della società. Comunque ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi non esiste nessun contenzioso nei confronti di nessun giocatore, ripartiamo con una situazione a debiti zero”.   “L’8 maggio con l’ultima rata NAS pagata in ritardo, la società era fallita – ha proseguito il presidente dell’Azzurro Napoli Basket -. In 10 minuti, trovandomi per puro caso nello studio di un avvocato, rappresentando questo disagio, c’è chi si è reso disponibile ad intervenire senza guardare le carte. Da lì si è innescato un meccanismo di aggregazione di imprenditori e professionisti, con persone che con un contributo qualsiasi potessero ripianare una situazione debitoria non indifferente. E’ stato fatto un nuovo CdA, è stata creata una società modello bad company che si è accollata la situazione debitoria, e ha iscritto la squadra con conferimento di deposito cauzionale di 70 mila euro, aggiungo che i BAT non rientravano neanche negli obblighi per l’iscrizione, c’è stata una modifica nel regolamento anticipando le scadenze, anche questa voce è stata coperta senza battere ciglio. C’è un gruppo che pur correndo il rischio di affrontare la B è disposto ad andare avanti, c’è una struttura con competenze, c’è un’idea di tutti i rischi a cui si va incontro. D’altra parte penso sia talmente sottile la contestazione fatta, che se applichiamo in maniera rigida il dettato del regolamento sono già sorpreso, considerando poi di aver soddisfatto tutti i requisiti, il tutto si potrebbe modificare in una multa o in una penalizzazione. L’avvocato Enrico Cassì ha ricevuto l’incarico per seguire il ricorso. Entro una settimana, non oltre il 30 luglio, sapremo tutto “.

L’AZZURRO NAPOLI BASKET PREANNUNCIA RICORSO AVVERSO LE DECISIONI DEL CONSIGLIO FEDERALE

basket

L’AZZURRO NAPOLI BASKET PREANNUNCIA RICORSO AVVERSO LE DECISIONI DEL CONSIGLIO FEDERALE

Il Consiglio Federale della FIP, riunitosi ieri, ha sorprendentemente respinto la richiesta presentata dall’Azzurro Napoli Basket di ammissione al prossimo campionato di serie A2 2015 -16. L’Azzurro Napoli Basket, dopo aver appreso con sconcerto ed amarezza quanto deliberato dal Consiglio Federale della Fip, nonostante l’ampia ed esaustiva documentazione prodotta dalla società comprovante l’enorme forzo economico sostenuto per ottemperare a tutti gli adempimenti necessari all’iscrizione, resta in attesa di conoscere le approfondite motivazioni contenute nel verbale del Consiglio Federale, che hanno giustificato la mancata ammissione al prossimo campionato dell’Azzurro Napoli Basket, riservandosi sin d’ora di rivolgersi ai competenti organi di giustizia per potersi appellare al suddetto provvedimento. Napoli, 17.07.2015   Ufficio Stampa Azzurro Napoli Basket

Procida per i Bambini “Tutti in Bici”

bici procida

Procida per i Bambini, Bimbi e  bici il veicolo del futuro che piace alle nuove generazioni   L’amministrazione Comunale in collaborazione con l’autoscuola Vicidomini e il Comandante dei Vigili Urbani hanno voluto  sperimentare il progetto “AMICI DELLA BICICLETTA”. Una passeggiata in bicicletta per tutti i bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni ogni venerdì con appuntamento alle ore 19:00 in vari luoghi  dell’isola.

Ieri   in Piazza Marina Grande per apprendere alcune buone norme nell’uso della bicicletta giocando e poi tutto è finito con  un giro in Bicicletta con il Sindaco Dino Ambrosino


Hit Counter provided by laptop reviews