Crea sito

Archive for dicembre 29, 2015

CAIVANO – Il Comune vara il bilancio partecipato.

assessore Nunzia Orefice (1)

 

CAIVANO – Il Comune vara il bilancio partecipato. Lo ha annunciato l’assessore ai tributi e alle finanze, Nunzia Orefice, la quale ha spiegato che vuole coinvolgere i cittadini caivanesi nelle scelte economico-finanziarie dell’ente.

“Tale forma di partecipazione – spiega l’assessore, che di professione fa la commercialista – seguirà un percorso ben preciso, che si concluderà con una consultazione popolare. Ovviamente, sarà avviata un’opportuna campagna informativa di natura tecnica, grazie all’organizzazione di seminari pubblici per cui collaborerà con il Comune anche l’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, che ha già dato la sua piena disponibilità”.

 

 

SORRISI IN CORSIA” ALL’OSPEDALE DI SALERNO

acscostruzioni campania

 

 

 

 

SORRISI IN CORSIA” ALL’OSPEDALE DI SALERNO

 

 

 

“Sorrisi in Corsia”, questa mattina, nei reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Una delegazione del consiglio direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori Edili dell’A.C.S., l’Associazione dei Costruttori Salernitani, guidata dal presidente Emanuele Radano e dai consiglieri Francesco e Giuseppe Allegretti, Giuseppe Grimaldi e Pietro Lombardi, ha accompagnato e “supportato” Babbo Natale nella consegna di doni ai piccoli degenti del nosocomio salernitano. «Abbiamo voluto riproporre anche quest’anno – ha commentato il presidente dei giovani costruttori salernitani, Emanuele Radano – questa iniziativa di solidarietà per regalare un sorriso ai piccoli ricoverati nell’auspicio che possano fare presto ritorno a casa per trascorrere serenamente le festività in famiglia. Voglio ringrazione l’agenzia salernitana Sorrisi e Servizi di Graziano Sica che anche quest’anno ci ha fornito la mascotte per allietare i bimbi in questa iniziativa». Salerno, 22 dicembre 2015

A NATALE A NAPOLI TORNA IL TURISMO A MISURA DI BAMBINO.CON MANI E VULCANI KIDS

presepi

A NATALE  A NAPOLI TORNA IL TURISMO A MISURA DI BAMBINO

 CON MANI E VULCANI KIDS

IL 26 E 27 DICEMBRE, NEL CAPOLUOGO PARTENOPEO, L’ASSOCIAZIONE CULTURALE PRESIEDUTA DA ANTONELLO DI MARTINO DEDICA AMPIO SPAZIO AI BABY TURISTI

 

26 ed il 27 Dicembre - Mani e Vulcani Kids: Li giochi di carbonara dello Mago Virgilio

 

Percorso spettacolo per i più piccoli, narrato, recitato ed itinerante, si snoda attraverso un viaggio immaginario nella Napoli Medievale, raccontando tra simboli magici, la bella e complessa storia di una città in grado di suscitare negli animi degli uomini sentimenti tanto forti quanto contrastanti. Appuntamento esterno Castel Capuano alle 10.30. Quote di partecipazione bambini 8,00 euro (5/11 anni); adulti 4,00 euro. Prenotazione obbligatoria

 

26 Dicembre – Passeggiata napoletana dal Gambrinus al Castel dell’Ovo

Partenza dallo storico caffè partenopeo di piazza del Plebiscito ed arrivo nel borgo dell’antico castello sul mare, due ore tra storia, aneddoti e misteri della città nata sulla tomba di una sirena, sospesa tra il mondo infero e le colline circostanti. Appuntamento: 20.30 esterno Caffè Gambrinus. Quota di partecipazione: 10,00 euro. Prenotazione obbligatoria

26/27 Dicembre – Cimitero delle Fontanelle

L’Ossoteca delle Fontanelle: il grande archivio umano di Napoli. Attraverso un attento percorso di visita, si potrà conoscere lo strettissimo rapporto del popolo napoletano con la morte. Appuntamento: ore 10.30 esterno Cimitero delle Fontanelle, via Fontanelle 80. Quota di partecipazione: 7,50 euro Prenotazione obbligatoria

27 Dicembre – I misteri del presepe Napoletano

Percorso di visita nel cuore del Centro Antico di Napoli, via San Gregorio Armeno, alla scoperta dei più antichi ed arcani misteri, che si celano nella rappresentazione della Natività a Napoli. Appuntamento: ore 10.30 esterno libreria Edizioni Paoline (nei pressi del Duomo). Quota di partecipazione: 8,00 euro Prenotazione obbligatoria

Info e prenotazioni: 081.5643978 – 340.4230980 - whatsApp 331.5012768

 

Uff. Stampa

Simonetta de Chiara Ruffo

Cell. 3343195127

[email protected]

 

 

NOTE SU MANI E VULCANI

Mani e Vulcani è una associazione culturale nata a Napoli nel 2005. Presieduta da Antonello Di Martino, opera per promuovere la cultura e l’arte attraverso attività e iniziative volte ad una migliore fruizione del patrimonio culturale; tutto questo nell’ambito del turismo, delle visite e passeggiate guidate, della didattica e degli eventi. Attraverso la tecnica del racconto, inoltre, ha ideato un nuovo modo emozionale di far rivivere a turisti e ai visitatori la cultura e il territorio. I Narratori dell’Arte di MANI E VULCANI, attraverso una particolare cura per lo studio delle fonti, hanno reinterpretare luoghi noti e meno noti, e hanno dato vita alla Compagnia dei Narratori dell’Arte. La particolarità della compagnia è che non solo studiosi, ma anche attori, musicisti, cantanti e ballerini contribuiscono a far rivivere quello straordinario patrimonio di tradizioni che ha reso la nostra città famosa nel mondo. In continua formazione, i Narratori dell’arte, sono un’esclusiva MANI E VULCANI. Ma Mani e Vulcani è anche un tour operator che cura l’incoming a Napoli ed in tutta la regione Campania, e che si impegna nel proporre un’offerta nuova e di qualità a chi chiede di vivere appieno il proprio viaggio. Infatti propone una vasta scelta di pacchetti turistici, soggiorni a tema, visite guidate, percorsi naturalistici ed enogastronomici, cene spettacolo e laboratori didattici.

NAPOLI CARPISA YAMAMAY, GRANDE SUCCESSO PER IL PREMIO “AMICHE DELLO SPORT”

il presidente lello carlino con monica sarnelli e laura tresa

La festa di Natale del Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile, come ogni anno, è stato un grande successo. Oltre trecento persone hanno affollato il nuovo cinema Hart per scambiarsi gli auguri di Natale e assistere alla consegna del premio, ideato dal dg della società, Italo Palmieri, e dal giornalista Lorenzo Crea, “Le amiche dello Sport”, a donne che hanno reso lustro nel corso degli anni alla città di Napoli in diversi settori. Lo hanno ritirato la giornalista Cecilia Donadio, la cantante Monica Sarnelli, la calciatrice Valeria Pirone, il portavoce del presidente della Regione Campania, Emilio Di Marzio, a nome dell’assessore Sonia Palmeri, Alessandra Clemente, assessore ai giovani del Comune di Napoli, l’imprenditrice Susanna Moccia e la modella Laura Tresa. Con loro anche il nuovo console francese, Jean Paul Seytre, premiato per dimostrare la vicinanza della società alla cultura francese, già sancita con il gemellaggio del 2012 con il Paris Saint Germain e dopo i tragici fatti di Parigi delle scorse settimane.

 

IL FANTASMA DEI NATALI PASSATI

IMG_2194

IL FANTASMA DEI NATALI PASSATI

Visita guidata teatralizzata

Complesso Monumentale di San Lorenzo

Testi e regia Febo Quercia

Con Elisabetta Bevilacqua, Mario Di Fonzo, Fabiana Fazio, Stefano Ferraro e Valerio Napoli

Con la partecipazione di Matteo Borriello, Lina Toscano e Alessia Zorzenon

Costumi di Antonietta Rendina

Il valore del Natale portato in scena attraverso personaggi e vicende di altre epoche per ritrovare le tradizioni e muovere le coscienza verso il passato della storia napoletana. Guardando l’antico presepe napoletano, si possono notare figure un po’ tetre, alcune demoniache, ritenute depositarie di messaggi terrificanti, che sono pian piano scomparse nel tempo presente, ma sopravvivono nella costante presenza del pozzo, del ponte e dell’acqua.

 

Rendendo omaggio ad uno dei personaggi più noti del racconto di Charles DickensCanto di Natale” e all’opera “Il Presepe popolare napoletano” del Maestro Roberto De Simone, sabato 26 e domenica 27 dicembre 2015 (ore 19:00) l’Associazione Culturale NarteA accende i riflettori con “Il Fantasma dei Natali passati”, una visita guidata teatralizzata per rivivere le emozioni della festa più tradizionale dell’anno al Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore. Scritto e diretto da Febo Quercia, con Elisabetta Bevilacqua, Mario Di Fonzo, Fabiana Fazio, Stefano Ferraro e Valerio Napoli e con la partecipazione di Matteo Borriello, Lina Toscano e Alessia Zorzenon, con i costumi di Antonietta Rendina, gli spettatori saranno accompagnati da attori professionisti in abiti storici sulle scene del complesso, entrando nel cuore più antico di Neapolis e percorrendo le tracce indelebili della sua storia con le voci di guide esperte.

 

La tradizione vuole che i “questuanti” compaiono nel presepe perché, secondo un’antica credenza napoletana, sapendo che i morti vagavano sulla terra dal 2 novembre al 6 gennaio, per poi tornare nell’oltretomba, potevano richiedere a loro aiuto in cambio di pregare per loro. Per questa ragione, tanto tempo fa,  in alcuni presepi  il 17 gennaio si toglievano  dalla grotta  i personaggi della Natività e vi si mettevano le figurine delle anime purganti. Attraverso pozzi e ponti, queste anime inquiete ravvivano i luoghi vissuti durante la loro vita e raccontano l’esperienze del passato per redimere coloro che, ancora vivi, hanno la possibilità di cambiare qualcosa nel presente. Tra suggestioni e realtà, possono regalare anche qualche “preghiera” per favorire il passaggio dal purgatorio al paradiso. Non tornano però solo esseri trapassati di recente, ma anche delle entità benigne che, caricandosi sulle spalle il fardello del loro momento storico, mirano solo ad aprire uno squarcio nel tempo per donare, a chi ha la fortuna di incontrarli, ricordi ed emozioni dei Natali passati.

 

Ispirandosi allo Spirito del Natale passato, primo dei tre fantasmi che dovranno apparire ad Ebenezer Scrooge per attuare la sua redenzione, e all’antiche divinità classiche dei defunti che appaiono con bastoni pastorali a testa di cane come custodi e guide delle anime, il Fantasma dei Natali passati ha lo scopo di proiettare gli spettatori direttamente su scenari storici: nel Complesso Monumentale di San Lorenzo, l’arte del teatro riporterà in vita personaggi come Fiammetta e Boccaccio, Eleonora Pimentel Fonseca  e altri ancora che hanno realmente mosso i loro passi in questo sito, partendo dall’epoca greco-romana.

 

Per partecipare all’evento, è obbligatorio prenotare ai numeri 339.7020849 – 334.6227785. La quota di partecipazione è di €15,00 a persona, incluso del biglietto d’ingresso al complesso, con riduzioni previste per ragazzi e bambini.

 

Ufficio stampa Annacarla Tredici ph. 3339513421 [email protected]

 

MIMI’S NAPOLI BASKET-OASI DI KUFRA FONDI MERRY CHRISTMAS AL PALABARBUTO, BIGLIETTI IN VENDITA AD 1 EURO DI LORENZO:” I NOSTRI OBIETTIVI NON CAMBIANO”

azzurro basket napoli

 

MIMI’S NAPOLI BASKET-OASI DI KUFRA FONDI MERRY CHRISTMAS AL PALABARBUTO,  BIGLIETTI IN VENDITA AD 1 EURO DI LORENZO:” I NOSTRI OBIETTIVI NON CAMBIANO”

Torna in campo la Mimi’s Napoli Basket che affronta domani al PalaBarbuto, nella gara valevole per la tredicesima giornata del campionato di Serie B Girone C, l’Oasi di Kufra Fondi, inizio fissato per le ore 18,00. La squadra di Coach Di Lorenzo, dopo l’importante successo nello scontro diretto con Palestrina, cerca la settima vittoria consecutiva in casa. Il team laziale occupa la quattordicesima posizione in classifica, con 4 punti. Infermeria ancora piena per la Mimi’s. Christian Villani,infatti, non si è allenato per tutta la settimana mentre Salvatore Parrillo ha svolto lavoro differenziato. Il loro utilizzo sarà deciso solo nell’immediata vigilia della gara. La partita tra Mimi’s Napoli ed Oasi di Kufra Fondi sarà invece un derby per Armando Iannone. La guardia partenopea infatti è nato proprio a Fondi, sarà quindi un match speciale per lui. Con la promozione “Merry Christmas”, promossa dalla società in occasione della partita con Fondi, sarà possibile acquistare i biglietti per assistere alla gara, al prezzo di 1 euro, presso i botteghini del PalaBarbuto, a partire dalle ore 16,00. Coloro che hanno acquistato il biglietto per la gara con Palestrina avranno diritto ad un ingresso omaggio, previo l’esibizione del tagliando al botteghino. Dichiarazione Di Lorenzo “Anche nella gara con Fondi i nostri obiettivi non cambiano. Abbiamo l’opportunità di metterci alla prova e, nonostante affrontiamo una squadra di bassa classifica, i punti in palio sono sempre gli stessi. Siamo reduci da una settimana molto difficile dal punto di vista fisico. Villani non ha mai svolto allenamento mentre Parrillo è stato costretto al lavoro differenziato. Non siamo al top e questo potrebbe essere condizionante. Fondi è una squadra che gioca con libertà in attacco, sfruttando  molto l’uno contro uno, senza pressione, mentre in difesa mostrano tanto orgoglio e dedizione. Non sarà una partita facile, dovremo lottare per portarla a casa” Arbitreranno l’incontro i signori Pilati e Falcetto di Torino. Sarà possibile seguire la partita della Mimi’s Napoli Basket in diretta radiofonica su Radio Punto Zero. La differita tv della gara sarà trasmessa lunedì 21 dicembre, ed in replica martedì 22 dicembre su Telenapoli Canale 34 (canale  187 del digitale terrestre)

BLANDIZZI “DA NOI IN ITALIA”

BLANDIZZI CON SENESE 

BLANDIZZI

“DA NOI IN ITALIA” 

il nuovo album verrà presentato con un concerto nel Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore domenica 20 dicembre alle ore 19:00 – Ingresso gratuito

 

Napoli – Nuovo concerto per Lino Blandizzi, domenica 20 dicembre alle 19:00, nel suggestivo Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore – Sala del Capitolo. (Vico San Domenico Maggiore 18).

 

L’occasione la offre il suo nuovo album dal titolo “Da noi in Italia” uscito lo scorso 27 novembre, che vede in un brano la partecipazione straordinaria di James Senese e gli arrangiamenti di Gigi De Rienzo (Graf Music/Audioglobe).

 

In continuità con l’impegno a favore della valorizzazione dei beni culturali, per la difesa dell’acqua pubblica e contro la violenza alle donne, arrivano dodici brani che evidenziano due anime dell’Italia: una corrotta che dà pugni nello stomaco e una sana, a cui bisogna riaccendere il cervello.

 

Attraverso sonorità folk-pop un po’ bizzarre, l’arma dell’’ironia e la sua voce graffiante, Blandizzi porta l’ascoltatore a riflettere sugli inganni prodotti da quella mentalità che vede nell’Amalia l’unica possibilità di cambiamento.

 

Una chimera che si paga cara. La posta in gioco è il futuro.

 

Perché “Da noi in Italia” è questione solo di mentalità e la mentalità può essere cambiata.

Nei brani echeggiano rimandi ed omaggi a Renato Carosone, in T’aspetto ‘e nove, Enzo Iannacci, e alla Napoli, che fa da sfondo, tra luce ed ombre, al ciclo del commissario Ricciardi, nato dalla fantasia di Maurizio de Giovanni, uno dei giallisti più apprezzati d’Italia.

 

L’ingresso al concerto è gratuito.

 

I brani

-         “Da noi in Italia” - “E’ un affare venire qui in Italia, dove tutto funziona con l’Amalia”. E’ così che Lino Blandizzi canta nella prima traccia, che dà anche il titolo al suo nuovo lavoro discografico, in rotazione nelle radio.

-           “Nessuno è più diverso” – Dedicata all’obiettivo di una società più giusta e più tollerante, che sappia cancellare tutte le diversità.

-           “Il Commissario Ricciardi” – Brano ispirato al personaggio nato dalla penna di Maurizio de Giovanni, uno dei giallisti più apprezzati d’Italia.

IL Napoli dopo 25 anni Vincera’!!!!!!!!!!!!!!!!!

reina ultimo
Di Enrico Fasano
Critiche, critiche. Ancora critiche. Un esercizio indispensabile, più per gli addetti ai lavori . Il punto con la Roma non va bene, la squadra è stanca, serve un supermercato. E lo scudetto? Ormai roba per Inter e Juventus, Napoli fuori dalla lotta, perché il presidente De Laurentiis non spende un euro. Concetti ascoltati per mesi, anni, che escono fuori puntualmente se il Napoli non vince e convince pure. Ora tocca al gruppo di Sarri, che non è riuscito a scardinare la muraglia romanista. Si ascolta in giro, anche in tv: questa squadra un mese fa avrebbe fatto bocconi dei giallorossi. Può darsi, il Napoli non ha la gamba di settimane fa, la rincorsa lunga tre mesi si è portata via qualcosa in termini di energie, fisiche e soprattutto nervose. Ma da qui all’intonazione di critiche continue, anche poco costruttive, ce ne passa. Perché se il Napoli è quello visto contro la Roma, non perderà tanti punti al San Paolo. Dominio del gioco, occasioni da gol, almeno quattro, nella giornata meno colorata di Higuain, che aveva a che fare con Manolas, il miglior centrale del torneo, assieme a Koulibaly. E se i ragazzi di Sarri hanno meno birra nelle gambe, la testa funziona, si vede una squadra con identità precisa, idee chiare. Quindi, ancora una volta: calmi con questi giudizi affrettati, il Napoli è secondo, l’Inter non è in fuga, siamo stati primi in classifica dopo 25 anni, siamo in piena corsa per la qualificazione diretta alla Champions League. Ed è vero che molto passa dal mercato, che servono un paio di cotitolari per arrivare fino in fondo nelle tre competizioni, ma si dimentica facilmente che alcuni tra i calciatori più importanti della rosa, tipo Ghoulam o per ultimo Gabbiadini, sono arrivati nella finestra invernale. Quindi non è vero che a gennaio non si compra mai nulla, che il portafogli resta chiuso. E questo Napoli che lavora, gioca, segna, spesso vince, merita fiducia.

“Modelli di business per il networking”

costruzioni campania

Con una lezione sui “Modelli di business per il networking” curata da Vincenzo La Croce e Giuliana Saccà sabato prossimo, nella Sala Conferenze dell’ACS – Associazione dei Costruttori Salernitani, si chiuderà il progetto “Green Generation”: la green economy come strumento per favorire l’occupazione giovanile”.

Il progetto, durato 18 mesi, ha coinvolto oltre 400 neo-laureati senza occupazione, 20 giovani imprenditori, 1.200 studenti delle scuole superiori.

Giovani, lavoro, green economy, sono state le tre parole chiave, i tre “hashtag”, di Green Generation, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – nell’ambito del “Piano Azione e Coesione”. Stage formativi, corsi specializzanti, attività nelle scuole, viaggi all’estero, aperitivi culturali, un osservatorio sulle professionalità “green” e tante altre ancora sono state le attività che si sono svolte in questo ultimo anno e mezzo e che hanno visto in prima linea anche l’ACS Associazione dei Costruttori Salernitani, che ha curato l’organizzazione dell’iniziativa in partenariato con l’associazione culturale Cavacon, il Comune di Cava de’ Tirreni e l’Associazione Liceando per favorire l’inserimento dei giovani salernitani nel mondo del lavoro, attraverso proprio le leve competitive offerte dalla green economy.

Da sempre sensibile ai temi dell’ambiente e della disoccupazione, soprattutto giovanile, l’Associazione dei Costruttori Salernitani ha dato vita ad una joint venture per approfondire le conoscenze dei giovani già inseriti nel mondo del lavoro e formare quanti non hanno allo stato attuale opportunità di occupazione, mettendoli in diretto contatto con le realtà imprenditoriali del territorio salernitano.

Temi centrali dei percorsi formativi: la gestione ecocompatibile delle risorse aziendali e la promozione delle leve di marketing legate ai di principi di sostenibilità ambientale in azienda.

Un impegno di prima linea, quello dell’Associazione dei Costruttori Salernitani, sul fronte della lotta alla disoccupazione giovanile (confermato anche dalla promozione del progetto “Garanzia Giovani”), ma anche per fornire un contributo attivo per il rilancio del settore e il miglioramento del tessuto sociale, creando nuove opportunità per lavoratori e imprenditori.

A tracciare un bilancio, sabato prossimo 19 dicembre alle 12:00, nella Sala Conferenze dell’Associazione dei Costruttori Salernitani, in via Galloppa, a Torrione, gli ideatori e organizzatori dell’evento.

Salerno, 17 dicembre 2015

“Natale a Fuorigrotta”

                                        NATALE A FUORIGROTTA
Napoli Inmovimento è un’Associazione no profit, fondata quattro anni fa dal Presidente Sara Marandola. Si è sempre impegnata sul piano sociale e della beneficenza collaborando e aiutando Associazioni come Carcere vivo, Case famiglia, la Caritas realizzando eventi finalizzati ad aiutare famiglie svantaggiate. Grazie alla collaborazione del Consigliere Salvatore Palumbo e Marta Marandola, nasce la grande manifestazione di beneficenza “Natale a Fuorigrotta” arrivata alla sua 4° edizione.
Grazie alla collaborazione di locali e attività commerciali per la raccolta doni, scuole di danza e canto, agenzie di animazione e grazie alla solidarietà di tante persone riusciamo a raccogliere ogni anno giocattoli e generi alimentari che vengono distribuiti alle famiglie disagiate, ai bambini delle case famiglia per regalare loro un Natale più felice.
In Piazza Italia a Fuorigrotta, vedremo anche le esibizioni di SPECIAL GUEST come Francesco Albanese, Pasquale Palma, Ivan & Cristiano, Enzo Mautone e tanti altri, per i più piccoli un’area dedicata a Babbo Natale, un laboratorio dove poter colorare, ma anche giochi educativi proposti dalla Croce Rossa Gruppo CRI. Direzione artistica Flavia Arcella
 


Hit Counter provided by laptop reviews