Crea sito

Dopo la scomparsa di Paul Walker la Universal sospende le riprese di Fast & Furious

paul-walker-e-morto-in-un-incidente-stradale

 

Federica Madonna

Il cinema hollywoodiano in questi giorni piange una delle sue stelle più amate dal pubblico, l’attore Paul Walker deceduto in seguito ad un incidente d’auto lo scorso sabato. Paul e ed un amico si stavano recando ad un evento di beneficenza a Santa Clarita a bordo di una Porsche GT e, probabilmente a causa dell’alta velocità, l’auto ha sbandato ed è finita contro un albero. Il veicolo ha così preso fuoco e i due sono morti sul colpo a causa di lesioni traumatiche e bruciature come riportato dal referto dell’autopsia.  La morte di Paul Walker ha scosso tutti i suoi fan ed in particolare quelli legati alla saga ‘Fast & Furious’ che lo ha reso celebre in tutto il mondo proprio per l’interpretazione di Brian O’Conner, agente dell’FBI e appassionato di corse automobilistiche. L’attore avrebbe dovuto ricominciare le riprese del settimo episodio della saga pochi giorni dopo il tragico evento, ma la Universal ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui spiega: «In questo momento, la cosa principale per noi della Universal è supportare la famiglia di Paul e la famiglia allargata di Fast & Furious. È quindi nostra responsabilità sospendere la produzione del film per un periodo di tempo, in modo da valutare tutte le opzioni per poter andare avanti con il franchise. Terremo informati i fan della saga con tutte le notizie, ma fino a quando non potremo diffonderle sappiamo che tutti loro sono uniti al nostro cordoglio per la scomparsa dell’amato Paul». La Universal si trova ora a dover affrontare diverse problematiche legate alla scomparsa dell’attore: come proseguire le riprese e soprattutto come farlo senza intaccare la memoria di Paul. L’uscita del film era prevista per l’11 luglio 2014 in America, la lavorazione era già a buon punto e gli attori sarebbero dovuti andare a Abu Dhabi il prossimo gennaio per girare una grossa sequenza d’azione. Il problema ora, oltre alle riprese, è gestire la scomparsa del personaggio: la soluzione più semplice sarebbe far morire Brian O’Conner in un incidente d’auto, ma questa strada è impraticabile proprio a causa delle circostanze reali della sua morte; in più risulterà davvero impossibile pubblicizzare un film sulle auto veloci quando una delle sue grandi star è morta proprio in questo modo. Tra le varie opzioni vagliate dalla Universal ci sarebbe quella di far ripartire le riprese da zero eliminando il personaggio, mentre sembra lontana l’ipotesi di applicare digitalmente il volto di Paul Walker al corpo di un altro attore. Al momento le riprese, il budget milionario ed eventuali decisioni sono congelate per lasciare spazio al rispetto, al cordoglio e al suo ricordo.

Comments are closed.


Hit Counter provided by laptop reviews